mercoledì 20 gennaio 2010

IL COORDINAMENTO SALVIAMO L’OSPEDALE SANTA LUCIA: “ORA E’ IL MOMENTO DEI FATTI CONCRETI NON E’ PIU’ TEMPO DI CHIACCHIERE”.

Roma, 20 gennaio 2010. Si è concluso alle 14.30 circa l’incontro ottenuto a seguito della manifestazione fuori la sede del Consiglio Regionale del Lazio in cui utenti, lavoratori e genitori della Fondazione Santa Lucia hanno partecipato per chiedere alla Regione, nella persona del Vice Presidente Esterino Montino, di dare delle risposte al fine di scongiurare i licenziamenti di 241 lavoratori e di fare in modo che venga riconosciuto all’Ospedale l’indiscussa eccellenza e l’alta specializzazione in materia di riabilitazione e ricerca. Dall’incontro si è ottenuto un tavolo con il commissario di Governo Elio Guzzanti previsto per oggi alle 18.00 nella sede della Regione in via Cristoforo Colombo, per affrontare altri aspetti della vicenda di competenza della Regione Lazio e del Governo. Il Coordinamento Salviamo l’Ospedale Santa Lucia a margine dell’incontro esprime ancora perplessità: “Questo è il momento dei fatti, dei conti e delle firme, non c’è più tempo per le chiacchiere, anzi non c’è mai stato- dichiarano Mario De Luca e Carlo Di Giusto- manteniamo la manifestazione di domani alle 10.00 sotto la Regione Lazio e andremo avanti finché l’ospedale Santa Lucia non sarà in salvo e con lui i servizi e i posti di lavoro”.

1 commento:

  1. Pietro Paolo Giuliano (S.I.D.I.)27 gennaio 2010 12:39

    L'unica soluzione è occupare la Regione Lazio.
    Non ci sono più trattative, l'unico sistema è l'occupazione ad oltranza della Regione Lazio in Via Rosa Raimondi Garibaldi 7 (Cristoforo Colombo)

    Il S.I.D.I.
    (Sindacato Italiano Diritti Invalidi)

    RispondiElimina