Torna a parlare il blog del Coordinamento Salviamo L'Ospedale Santa Lucia

Torna a parlare il blog del Coordinamento Salviamo L'Ospedale Santa Lucia

mercoledì 15 dicembre 2010

COMUNICATO STAMPA

I DIPENDENTI E GLI UTENTI DELLA FONDAZIONE SANTA LUCIA RIAPRONO LA PROTESTA.

Roma 15 dicembre 2010. Oggi dopo un’assemblea di carattere sindacale, tenutasi all’interno della Fondazione Santa Lucia, i dipendenti e gli utenti della Fondazione Santa Lucia hanno rianimato la protesta contro la chiusura della struttura.

Intorno alle ore 13.00 un numeroso gruppo di manifestanti hanno bloccato per mezz’ora Via Ardeatina a Roma in corrispondenza dell’ingresso dell’istituto, manifestando le loro preoccupazioni riguardo gli effetti del decreto 80/2010 che di fatto disconosce la Fondazione quale ospedale di alta specialità neuroriabilitativa cancellando 146 posti letto. Quella di oggi è stata una prima protesta, ma i lavoratori, gli utenti, i genitori e gli atleti insieme al Coordinamento annunciano la ripresa delle mobilitazioni. Il 2010 è iniziato con le proteste e si sta chiudendo nel medesimo modo.


Il Coordinamento Salviamo l’Ospedale Santa Lucia

giovedì 9 dicembre 2010

ASSEMBLEA PUBBLICA

SABATO 11 DICEMBRE, ORE 10.00 PRESSO LA SALA CONGRESSI DELLA FONDAZIONE SANTA LUCIA in Via Ardeatina 306, si terrà l’assemblea pubblica per discutere del futuro della Fondazione Santa Lucia e le azioni da intraprendere. Sono invitati a partecipare, gli utenti, i genitori, le organizzazioni sindacali, i lavoratori, gli studenti, gli atleti e quanti altri siano interessati.

COMUNICATO STAMPA

“LA FONDAZIONE SANTA LUCIA A RISCHIO CHIUSURA”

Roma 7 dicembre 2010. Il Coordinamento Salviamo l’Ospedale Santa Lucia ed il Comitato dei genitori dei bambini del servizio di riabilitazione extra ospedaliero ex. Art. 26 invitano la Direzione Generale, le organizzazioni sindacali, i lavoratori e gli studenti all’ASSEMLEA PUBLICA indetta per SABATO 11 DICEMBRE alle ore 10.00, presso la SALA CONGRESSI dell’IRCCS SANTA LUCIA, in Via Ardeatina 354 a Roma, per discutere della drastica situazione in cui versa la Fondazione, ad imminente rischio chiusura, e valutare insieme le tempestive azioni da intraprendere.

Nell’ultimo anno abbiamo condotto una battaglia unitaria per scongiurare la chiusura dell’ospedale. Non sono bastati la mobilitazione generale in piazza di centinaia di utenti, lavoratori, genitori e studenti, gli appelli alle istituzioni, per veder riconosciuto il diritto alla salute dei pazienti e lo Status di eccellenza della struttura; nonostante le promesse delle istituzioni, di fatto il decreto 80/2010 determina il disconoscimento dell’alta specializzazione neuroriabilitativa e, conseguentemente, decreta la chiusura della struttura. In particolare, il taglio dei 146 posti letto imposto dal piano sanitario della Regione, e la su citata impossibilità di veder riconosciuta l’eccellenza in termini di ricerca e cura nel campo della riabilitazione comporteranno dal 1 gennaio 2011 la chiusura dell’Ospedale e dei laboratori di ricerca, il licenziamento di tutto il personale e la conseguente cessazione di tutte le attività di assistenza, ricerca e didattica.

Per gli utenti e per i bimbi del S. Lucia, che riversano le loro speranze nella struttura e lavorano faticosamente tutti i giorni, per la conquista di piccoli ma necessari progressi, per i dipendenti ed i collaboratori, che contribuiscono ai successi dei loro pazienti, e per gli studenti, che costruiscono la loro professione sull’eccellente esperienza dell’IRCCS, questa situazione è inaccettabile.

Si richiede, pertanto, la massima partecipazione all’assemblea. E’ un dovere di tutte le parti coinvolte impedire che questa situazione si protragga oltre e far si che il Santa Lucia continui ad essere un patrimonio nazionale.

Il Coordinamento Salviamo l’Ospedale Santa Lucia
Il Comitato dei genitori dei bambini del servizio di riabilitazione extra ospedaliero ex. art. 26


Per informazioni

salviamolospedalesantalucia@gmail.com